Troppo tempo senza scrivere

Purtroppo, quando sopraggiungono periodi di lavoro estremamente incasinati, non trovo più il tempo di scrivere.

E’ vero, avrei potuto farlo tranquillamente ieri pomeriggio in treno, ma con un cazzo di iPhone scrivere un testo è più fastidioso che smoccolarsi con un coltellino svizzero.
Pertanto, con un giorno di ritardo, ecco alcuni pensieri sulla mia breve visita a Milano di ieri.
1- Pieno di figa. Ovunque. Metropolitana, stazione, via Moscova, corso Lodi… Dappertutto.
2- Ho mangiato sostanzialmente bene, in un posto molto carino, pagando una cifra onesta. Bellissimo il registratore di cassa anni ’20.
3- Mia zia è una scorreggiona imperterrita. Una cosa devastante. E a ogni scorreggia, la frase “Eh, sai, i carciofi”… Si ma non serve mangiarne una cisterna.
4- Giornata meravigliosa. Sole splendente dopo il maxi temporale della sera prima (che aveva anche causato un bel ritardo al mio treno, porca palettina), gonne svolazzanti, aria pulita.

Ogni volta che mi reco nella capitale lumbard, ricevo sempre più inviti a tornare. Se dovessi attenderli tutti, dovrei passare il resto dell’anno lì. Ma non è questa la mia intenzione.
Ah, una segnalazione. Tu, punkabbestia graffitaro che mi guardavi male mentre terminavi il tuo lavoro, sappi che “Lotta” si scrive con due “t”.

Annunci

1 thought on “Troppo tempo senza scrivere”

  1. Parlando di cose serie: pieno di fighe?
    Mah…dopo un’esperienza di 7 anni a Milano secondo me in % ci sono più fighe a Conegliano-Treviso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...