I’m your sacrifice

image

Viviamo nella menzogna perché in questo modo sappiamo che è comodo nascondere le magagne.
Vivessimo nella sincerità, non dureremo molto.
Amarissima considerazione di un inizio anno che sa tanto da linea di demarcazione, da punto di non ritorno.
E la vita? Se ne sbatte, di noi, del nostro modo di pensare, della nostra sofferenza e agitazione. Essa noi bramiamo possedere, incauti del non capirne l’inafferabilità e l’incoscienza del voerlo fare.
Un nuovo giorno sta per sbocciare. Ma l’ansia non lenisce la miseria. Di getto, sul lavoro. Almeno, non penso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...